CHI ÈGuarda al Pordenone e ama i soggetti religiosi

Jacopo da Ponte, detto Jacopo Bassano (Bassano del Grappa, 1510 circa – 13 febbraio 1592), è stato un pittore italiano. Tra il 1535 e il 1540 si avvicina alla plasticità del Pordenone. Di questo periodo sono «Sansone e i filistei», oggi a Dresda, e l'«Adorazione dei Magi», oggi alla Burghley House. Dagli anni Quaranta si avvicina alla pittura manieristica, e nel decennio tra il 1540 e il 1550 esegue: «Martirio di Santa Caterina» oggi nel Museo Civico di Bassano, la «Decollazione del Battista» di Copenaghen, l'«Andata al Calvario», la «Natività» di Hampton Court e il «Riposo durante la fuga in Egitto» di Milano. Nel 1546 sposò Elisabetta Merzari dalla quale ebbe otto figli.