Chi ha un assegno Inps potrà avere altri redditi

Dal primo gennaio prossimo vengono eliminati i divieti di cumulo fra reddito da pensione e reddito da lavoro. Non è questa, però, l’unica norma del decreto che riguarda il pianeta del lavoro. Viene previsto, per esempio, il blocco della trasformazione in lavoro a tempo indeterminato nei soli casi di chi ha fatto ricorso. Una norma calibrata sulle esigenze delle Poste e che - la scrittura di un emendamento in prima lettura alla Camera - aveva ipotizzato una sua estensione. Con la nuova misura, il lavoratore precario può essere indennizzato dal datore di lavoro - in caso di irregolarità contrattuali - anziché con l’assunzione a tempo indeterminato con un importo compreso fra le due mensilità e mezzo e le sei mensilità globali.