Chi è Nello Musumeci

Bancario di professione, è cresciuto e si è formato nelle fila della destra politica catanese. La sua popolarità è legata anche alla stagione che lo ha visto per un decennio (1994-2003) presidente della Provincia etnea, il primo ad essere eletto direttamente dai cittadini

Roma - Cinquantasei anni, nato a Militello (Catania), Nello Musumeci, indicato quale prossimo sottosegretario del governo Berlusconi, è uno degli uomini politici più apprezzati della Destra in Sicilia. Bancario di professione, è cresciuto e si è formato nelle fila della destra politica catanese. La sua popolarità è legata anche alla stagione che lo ha visto per un decennio (1994-2003) presidente della Provincia etnea, il primo ad essere eletto direttamente dai cittadini.

L'impegno contro la mafia Promotore della Fondazione antiusura "Cardinale Dusmet", per il suo costante impegno antimafia Musumeci è stato costretto per lungo tempo a vivere sotto scorta.

Parlamentare europeo È stato deputato europeo per tre legislature (1994-2009) fra i più votati in Italia. Ha presieduto per tre anni l’Aiccre Sicilia, la maggiore associazione che unisce le Regioni, le Province e i Comuni d’Europa.

L'addio ad An Nel settembre del 2005 Musumeci ha lasciato il partito di Fini per dare vita ad Alleanza Siciliana che nel luglio del 2007 aderisce a La Destra di Francesco Storace. Da consigliere comunale a Catania (dal giugno 2008), è stato il più votato della città. È capogruppo de La Destra-Alleanza Siciliana.

Giornalista e saggista Pubblicista, ha insegnato per alcuni anni all’Istituto superiore di giornalismo di Acireale ed è stato, a Palermo, tra i fondatori dell’Istituto siciliano di studi politici ed economici diretto dallo storico Pippo Tricoli. Ha scritto alcuni saggi di storia contemporanea, fra i quali: "L’ambasciatore Anfuso" (1986), "Ritorno di fiamma" (1991), "Gaetano La Terza, scritti e discorsi" (2003).