CHI LO PUBBLICA

Rabbia e generosità, lavoro e integrazione erano i tratti di quello yankee di Clint Eastwood nel film «Gran Torino», e la casa editrice piemontese Grantorino Libri parte proprio da simili basi. L’anno scorso un solo libro, quest’anno tre, l’anno prossimo cinque. La struttura editoriale conta quanto il catalogo: la redazione - composta da professionisti con altre attività principali - agisce «a costo zero», come se si stesse lucidando una Grantorino nel fine settimana. I libri vengono distribuiti, i librai ricevono la loro percentuale, e quello che l’editore incassa viene dato in beneficenza all’associazione Hagar dello svizzero Pierre Tami. Il fondatore è Riccardo Ruggeri, i consulenti di pregio: Riccardo Chiaberge, Stefano Cingolani, Franco Debenedetti, Oscar Giannino, Carlo Pelanda, e altri. Niente vincoli editoriali, solo titoli validi, e passione comune. Il sito è: www.grantorinolibri.it