«Ma chi è SuperMario? Non mi sono accorto della sua mancanza»

6 JULIO CESAR
Un palo per amico, Gilardino lo grazia e lui fa domenica.
7 J. ZANETTI
Passa il pomeriggio come quei pugili che si sfidano in corpo a corpo con l’avversario: chi si sfianca per primo, perde. Ha perso Vargas.
5,5 LUCIO
Rimedia una tal figuraccia, nell’unica occasione doc di Gilardino, che ci sarebbe da restare rosso per tutta la settimana.
6 SAMUEL
Fa di tutto e di più: un gol che non è gol, un rigore (Gilardino scende giù) che l’arbitro non vede. Però quando dici muro, dici Samuel.
5,5 CHIVU
Viene il magone nel vederlo su quella fascia bugiarda che annulla il suo valore. Fatica e raccoglie quasi sempre gramigna.
6,5 STANKOVIC
Sembra la Crocerossa, quando tutto è perduto arrivano le sue sferzate d’energia e la squadra trova giocate e occasioni gol. Se non ci fosse, bisognerebbe inventarlo.
6 CAMBIASSO
Tanta routine e poca frenesia.
5,5 MUNTARI
Mostra quel piede a banana che non consola ed anche una miopia di gioco (e passa la palla a Eto’o sotto porta!) che non depone sul futuro. L’arbitro lo grazia di una ammonizione (è diffidato), nemmeno avesse letto le interviste di Mourinho. Guizza e schizza come una pallina da flipper: ed è un pregio.
7 QUARESMA
Il voto esatto sarebbe 6,5. Ma esageriamo! Con quanto costa il suo ingaggio. Il bidone d’oro 2008 si è tolto dalla classifica per il 2009. Dopo una stagione che constava di 62 minuti da pecora, ne ha giocati 73 da leoncino. Dopo 13 mesi è ripartito da titolare. S’è visto subito che, con quella faccia, poteva fare ciò che gli piaceva. Sulla destra è riuscito finalmente a far danni agli avversari, il piede era calibrato, la squadra si è trovata con l’uomo in più e non col solito smoccolatore in meno.
6,5 MILITO
Ha tentato in ogni modo di rovinarsi l’immagine e la fama. Però la sua fame di gol è insaziabile e il fiuto inarrivabile. Ha sbagliato occasioni da dilettante, voto 4. Però quando arrivi al fondo della strada e provi ancora il sorpasso, devi essere grande. Pesca il rigore che vale e non perdona. Colt fumante e avanti il prossimo. Che poi è Buffon.
4,5 ETO’O
Sarà pure il centravanti più forte del mondo (meglio usare il passato?), ma quando si è trovato solo davanti a Frey, in una sorta di sfida all’Ok Corral, ne è uscito sforacchiato come un colabrodo. Sbagli il gol clamoroso e fai il lavoro oscuro che non ti compete. Così non va.
6 ALL: MOURINHO
Nonostante quel che dice, resta più scarso (tatticamente) che bravo, soprattutto quando bluffa dicendo che non deve vincere niente. Per cosa lo pagano?
6 ARB. DAMATO
Non vede un rigore di Samuel, ci prende sul gol annullato ed anche sul rigore all’Inter. Ha più meriti che colpe.