Chi vigila sul pregiudicato? Un pregiudicato

In manette un malavitoso calabrese

Il calabrese fulminato con una scarica di piombo giovedì scorso a Verano Brianza dopo sei anni trascorsi in cella era in carico ai servizi sociali e lavorava al garden «Il Giardino degli Ulivi» di Carate. Chi è il proprietario del centro giardinaggio? Leggere per credere. Un altro pregiudicato, titolare di un fascicolo penale lungo un chilometro. Anche lui calabrese di Vibo Valentia. Anche lui residente a Verano.
Ventiquattro ore dopo l’omicidio, i carabinieri, sotto un container, avvolta in un sacco di iuta hanno trovato una valigetta con tre pistole ed oltre 400 proiettili. Il «datore di lavoro» di Rocco Cristello è stato arrestato. Gli inquirenti ipotizzano una brutale vendetta della ’ndrangheta. I capi della criminalità organizzata quando emettono una sentenza la fanno eseguire. Sempre. E forse Rocco Cristello, legato alla cosca dei Mancuso, un nome che fa paura alla gente per bene e tremare pure i malavitosi, da tempo era un morto che camminava. La sua sorte, forse, era segnata da quando, magari per un errore fatale, ha compromesso l’operazione immobiliare per l’acquisto del Magic Movie Park, la multisala di Muggiò che doveva trasformarsi in un centro per commercializzare prodotti cinesi.