LA CHIABOTTO GIOVANE «IENA» TUTTO PEPE

Se è vero che esiste l'arte di farsi prendere in giro, Cristina Chiabotto, 20 anni, bellezza bionda approdata alla prova fatidica della conduzione delle Iene in mezzo al fuoco di fila delle battute di Luca e Paolo, sta brillantemente superando l'esame. Ex Miss Italia, ex campionessa di Ballando con le stelle, protagonista di uno spot assieme al calciatore Del Piero - che accanto a lei è costretto al ruolo di spalla - la si aspettava con curiosità al varco di questo test. Si dà il caso che periodicamente la nostra tv punti su una bellezza emergente, si chiami Simona Ventura, Alessia Marcuzzi o, appunto, Cristina Chiabotto. E che la affidi alla urticante cura satirica dei conduttori delle Iene, trasmissione che condivide con la Gialappa's la funzione di nave scuola per tutte quelle ragazze del mondo dello spettacolo che nella tv di oggi non possono più accontentarsi di essere belle e possibilmente brave, ma devono anche dimostrare di sapersi far prendere in giro, di stare al gioco, di accettare e frequentare l'ironia. Superato questo scoglio poi si parte per traguardi ancora più ambiziosi, come dimostrano le carriere della Ventura e della Marcuzzi e come ha tutta l'aria di voler fare anche la Chiabotto. La quale, rispetto a chi l'ha preceduta, ha il vantaggio e il pregio di affrontare questa prova a un'età giovanissima, dimostrando a soli 20 anni una versatilità e una capacità di adattamento non comuni con così poche primavere sulle spalle. Di solito un'esperienza come questa alle Iene arriva dopo un certo tirocinio, dopo un po' di rodaggio nel mondo dello spettacolo che possa fare in qualche modo da paracadute nel caso le cose non vadano per il meglio. La Chiabotto aveva in bacheca solo la vittoria di due anni fa a Miss Italia e le buone doti di ballo mostrate in un varietà di inaspettato successo, e le due esperienze non erano di per sé una garanzia di alcun tipo: non si contano infatti le Miss presto cadute nel dimenticatoio, oppure subito ridotte a fare da comparse, da belle statuine, in pratica da vallette senza nemmeno poter esprimere il poco o tanto eventuale talento a disposizione; analoga aleatorietà accompagna l'esperienza nella trasmissione della Carlucci, che ha soli due anni di vita e non può ancora offrire una statistica credibile su quanto conti emergere in quel contesto. Cristina Chiabotto, entrando subito nello spirito richiesto dalle Iene, ha fatto molto per se stessa ma ha anche ridato smalto al titolo di Miss Italia, dimostrando nel contempo a tutte le meteorine e prezzemoline senz'arte né parte sparse per i palinsesti che a 20 si può già stare da protagonisti nel mondo dello spettacolo senza ridursi a semplice tappezzeria estetica.