Chiama la polizia: «Non mi fanno votare»

Da poco più di due mesi è residente a Sanremo dopo aver vissuto alcuni anni in Francia. Ha i documenti, il certificato di residenza, ma non può votare perché l'apparato burocratico si è inceppato ed il suo nome non compare sulla lista degli aventi diritto. Per questo motivo una giovane donna sanremese si è rivolta alla polizia denunciando «il gravissimo episodio che in qualche modo inficia un referendum per il quale è necessario un quorum». La protagonista della querelle è una giovane abitante di Sanremo, Francesca Bernardeschi, che ieri, attraverso le forze dell'ordine, ha chiesto di poter esercitare regolarmente il suo diritto di voto. Il problema sembra essere stato originato da un intoppo nel passaggio dei documenti dall'Are, il registro degli italiani residenti all'estero, di Imperia al comune di Sanremo, dove la donna ha preso regolare residenza.