«Chiamateci, vi faremo avere la medicina»

Il padre: «Mettetevi una mano sul cuore e ridatemi mio figlio. Comunque tornerà a casa con o senza pietà »

Il medicinale salvavita che allontana il piccolo Tommaso dall’incubo della crisi epilettica non è facile da reperire. Il Tegretol, è uno sciroppo pediatrico che deve venire somministrato in dosi precise. In particolare, per il peso di Tommaso (circa 12 chili) la dose è quella di 5 millilitri, al mattino e alla sera. Anche ieri la mamma del piccolo, Paola, ha precisato le quantità che corrispondono a un misurino preciso contenuto nella confezione. La dose che era stata consigliata l’altro giorno, in realtà non era quella che veniva consigliata dal medico e dal neurologo che tiene in cura Tommaso. I genitori del piccolo sono preoccupatissimi sulle conseguenze di una carenza di cure precise perché «più passa il tempo e più aumentano i rischi». Così gli Onofri hanno affidato un nuovo annuncio, stavolta al parroco don Giacomo Spini: «La famiglia, rendendosi conto delle difficoltà nel reperire il farmaco, ne mette a disposizione un flacone. Contattateci in ogni modo, anche riservato».