«Chiambretti? Le nostre seconde serate sono occupate»

da Roma

L’estate di Raiuno promette bene. Il direttore di Fabrizio Del Noce, infatti, mentre attende che Paolo Bonolis confermi definitivamente la sua presenza a Sanremo, afferma di «ritenere giusta la decisione Mediaset di tenere il conduttore per un anno lontano dagli schermi della tv privata». Scelta che, evitando d’inflazionare Bonolis, finirà - evidentemente - per avvantaggiare proprio Raiuno. Del Noce non sembra troppo dolersi, invece, che Piero Chiambretti abbia deciso di firmare con Mediaset piuttosto che con la Rai. «Il problema è che Chiambretti voleva proprio quel che Raiuno non ha. Le seconde serate; che sono già tutte occupate». Circa il nuovo conduttore di Affari tuoi, «la prossima settimana sveleremo il suo nome - informa -. E vedrete. sarà una vera sorpresa».
Ma la vera novità dell’estate di Raiuno, sono i nuovi format d’intrattenimento che, come di consueto, verranno testati durante le vacanze, in vista di un possibile utilizzo autunnale. Quattro sabati sera per quattro nuovi varietà, ciascuno dei quali affidato a un nuovo volto femminile; «Così, oltre a nuovi programmi, testeremo anche delle nuove conduttrici», commenta Del Noce. Aprirà la serie Caterina Balivo, che stasera presenterà Usa la testa!: «Duecento concorrenti divisi in quattro categorie, nipoti, figli, genitori e nonni, che metteranno alla prova il proprio spirito d’osservazione», spiega la presentatrice di Estate italiana. Sabato 12 sarà la volta di Veronica Maya (che ha fin qui condotto Sabato italiano) con Incredibile!: «Sfida fra coppie di esperti sugli argomenti più insoliti - spiega lei stessa - come quello che sa a memoria la Divina Commedia o quello che ricorda tutte le battute di Alberto Sordi, sottoposti al giudizio su chi sia il più incredibile di tutti». Toccherà quindi a Elisa Isoardi (il volto di Uno Mattina Estate) che sabato 19 proporrà Parenti Talenti, «Ovvero la gara a base di esibizioni fra due famiglie italiane, una pugliese e una siciliana - racconta la Isoardi - i cui componenti, dai nipoti ai nonni, sono tutti dotati del talento di fare spettacolo». Chiuderà l’esperimento Ciak... si canta!, che sabato 26, adunando cantanti degli anni 60 come la Berti, la Goich, Di Capri, i Dik-Dik, i Camaleonti, i Ricchi e Poveri, «proverà a renderli protagonisti d’un mezzo espressivo che alla loro epoca ancora non usava - spiega la conduttrice Eleonora Daniele (suo l’Unomattina invernale)-. E cioè il video musicale. Creeremo noi tutti quelli legati alle loro canzoni più famose, chiedendo poi ai telespettatori di scegliere il migliore».