«Chiarimenti sul Dpef»

«Poca chiarezza e scarse informazioni sulle politiche che il governo intende adottare per il raggiungimento degli obiettivi indicati nel Dpef». La critica arriva dai tecnici del servizio Bilancio del Senato che insistono soprattutto sull’assenza di stime sull’entità delle privatizzazioni e sul debito «in sensibile peggioramento» nel 2005. Nel fare le pulci al documento di programmazione, i tecnici del Senato sottolineano innanzitutto la necessità di «chiarimenti sulle tempistiche e sulle tipologie delle politiche» che consentiranno nel biennio 2008-2009 «un risultato maggiormente positivo» rispetto ai due anni precedenti.