Chiavari: l’ex Colonia Fara sarà venduta

Dalla Soprintendenza il placet all'alienazione dell'ex Colonia Fara di Chiavari, classe 1935, testimonianza paradigmatica del razionalismo italiano. Lo ha annunciato ieri il sindaco Vittorio Agostino, che porterà la pratica nel consiglio del 25 marzo: «Sarà posta in vendita a 12 milioni di euro, valore di perizia determinato dal professor Gabrielli - precisa il sindaco - La gara avrà luogo presumibilmente intorno alla metà di aprile, 60 giorni per presentare le offerte, e tra giugno e luglio conosceremo, se ci sarà, acquirente e prezzo». Una vendita soggetta ai vincoli posti da Palazzo Bianco: «L'esterno dovrà restare tal quale e l'uso dei saloni caratteristici mantenersi pubblico. Quanto ai livelli superiori, 20 gli appartamenti in tutto, due per piano, per ridurre la tendenza seconde case». L'efficiente macchina-Agostino tiene il passo presentando un bilancio di previsione che pareggia a 42.578.680 milioni di euro, «con un importo degli investimenti sul bilancio totale pari al 50 per cento». Tradotto: oltre 21 milioni di euro destinati alle opere pubbliche inserite nel programma triennale. «Strade, piazze, parcheggi, impianti sportivi, opere marittime. Da settembre si parte». Senza contare l'approvazione unanime della conferenza dei servizi sul mega progetto in area di colmata, «per il quale a fine aprile indiremo la gara».