Chiedevano rimborsi per biglietti «rubati»

Avevano architettato una truffa ai danni di Trenitalia, acquistando via internet, tramite il sito delle Ferrovie dello Stato con codici di carte di credito carpiti a ignari possessori biglietti per treni intercity che poi si facevano rimborsare dalla società: ma tre persone, due romani e un palermitano, sono stati scoperti dagli agenti del commissariato Castro Pretorio, diretti da Domenico Condello. Per tutti l’accusa è di truffa: a capo del gruppo, c’era F. L. di 40 anni, di Roma, che è finito in manette, mentre gli altri due complici, di 46 e 55 anni sono stati denunciati.