«Chiediamo insieme di rifare lo spoglio»

Quattrocento schede hanno salvato il sindaco della Spezia Massimo Federici dal ballottaggio contro Gianluigi Burrafato. E proprio quest’ultimo, candidato del centrodestra, scrive all’avversario una lettera aperta per invitarlo a chiedere, insieme agli altri candidati, un riconteggio dei voti alla luce di risultati troppo confusi e ricchi di clamorosi errori. «Nei giorni successivi al voto molte forze politiche, tra le quali quelle della mia coalizione, hanno ricevuto e continuano a ricevere centinaia di segnalazioni di gravi anomalie circa i risultati degli scrutini e le modalità in cui si sono svolti - scrive Burrafato -. Analoga situazione si è determinata a Genova, dove lo stesso Prefetto ha espresso rilievi molto critici sulle procedure di voto. Questa realtà è sotto gli occhi di tutti anche alla Spezia. È indubbio che non tutto ha funzionato a dovere e secondo le norme prescritte. Per tutto ciò, ti invito ad un colloquio urgente, insieme con le altre forze politiche interessate, volto a chiedere, di comune accordo, un riconteggio pubblico e rigoroso delle schede votate. Questo al fine di fugare ogni ombra dal risultato, assicurare piena legittimità alla tua elezione ed un tranquillo cammino al duro lavoro che ci attende nell'Assemblea Comunale».