«Chiedo gentilmente» Si dice sperando nella gentilezza altrui

Gentile Granzotto, batto il ferro finché è caldo e avendo ella recentemente dissertato sulla scrittura analitica e su quella sintetica illustrando l’uso del «de» per indicare un titolo o una testata giornalistica che comincino con l’articolo. Ora le chiederei «gentilmente» di spiegarmi come è sorto e se è corretto usare questo avverbio, «gentilmente», in formule come quella che ho espressa. In sintesi: sarei io a essere gentile nel chiedere o è lei a essere gentile nel rispondermi? Se poi ha tempo, mi tolga una seconda curiosità: ho sentito in televisione parlare di due «latti» diversi. Io ho sempre creduto che latte non avesse il plurale. Chiedo all’illustre linguista: sbagliavo, forse?