Chiellini torna in bianconero

Ieri taglio del nastro ufficiale per il calciomercato, tradizionale kermesse estiva alla presenza di procuratori, direttori sportivi, presidenti di società e, ovviamente, giornalisti. Organizzato da Master Group Sport, l’evento, che si terrà fino al 4 luglio (la seconda sessione dal 29 al 31 agosto), si svolge presso l’Atahotel Quark di Milano. La prima giornata si è svolta all’insegna delle trattative per decidere sulle comproprietà. Sfumato l’accordo pieno tra i dirigenti di Juventus e Fiorentina: Giorgio Chiellini, come previsto, torna in bianconero, ai viola vanno 4,3 milioni di euro. Fumata nera, invece, per Fabrizio Miccoli ed Enzo Maresca: per decidere sul loro futuro occorreranno le buste. Non l’ha presa bene Miccoli. Dai microfoni di un’emittente toscana, Radioblu, l’attaccante (che ieri festeggiava il compleanno, ndr) si è sfogato così: «Sono deluso. Non so come andrà a finire. Ho giocato gli ultimi quattro mesi con una gamba, per me e la Fiorentina. Se dovessi tornare alla Juventus per me sarebbe una tragedia». La società di Della Valle dovrà vedersela alle buste anche per Jorgensen (Udinese) e Obodo (Perugia). Antonio Di Natale resta all’Udinese, Emiliano Bonazzoli alla Reggina, Francesco Cozza al Siena. Il Torino, fresco neopromosso in serie A, si è accordato con il Chievo: Massimo Marazzina è granata a tutti gli effetti, Davide Mandelli invece è al 100% del Chievo.
L’Atalanta ha riscattato Makinwa, ma dietro all’operazione dovrebbe esserci l’Inter, già pronta a rilevare il nigeriano. Il Cagliari ha risolto due questioni in sospeso con Atalanta ed Empoli: Rolando Bianchi, attaccante dell’Under 21, va a Bergamo (1,8 milioni di euro), Agostini invece è stato riscattato dai toscani.

Annunci

Altri articoli