Chiesa trascina il Siena Il Messina si inchina

da Siena

Con la doppia doppietta di Chiesa e Locatelli, il Siena ha ragione di un Messina orfano dalla sua ex arma migliore: la difesa. Al 10' padroni di casa già in gol: da Bogdani a Chiesa che serve una palla deliziosa ma impegnativa per Locatelli, a tu per tu col portiere Storari; l’attaccante, schierato da De Canio in posizione da trequartista, scarta l’estremo all'altezza del palo destro e insacca nell'angolo opposto. Nemmeno un minuto ed ecco l'1-1: la ribattuta di Alberto sul primo corner messinese trova Zoro solo a centro area, posizione ideale per battere Mirante con l'aiuto di una deviazione difensiva. Poi il bis per i protagonisti del primo gol: al 27' il cross dalla destra di Locatelli trova sotto rete Bogdani, che fa torre per un Chiesa più lesto del difensore Fusco nella deviazione vincente. Tredici minuti dopo è ancora Chiesa a capitalizzare uno smarcante di Locatelli, infilando di esterno destro sotto le gambe del portiere in uscita.
Al 1' del secondo tempo Locatelli è scaltro nel rubare a Fusco una palla originata da un retropassaggio, e trafiggere ancora Storari dal limite dell'area. Il 4-1 in avvio di ripresa è pesante, e gli ospiti trovano qualche altro guizzo solo dopo l'ingresso in campo di Yanagisawa e Rafael. Non basta per cambiar volto alla partita e il Messina riesce ad accorciare le distanze al 66' solo grazie a Portanova, che tira i remi in barca nell'uno contro uno con Di Napoli: è il 4-2 finale.