Tra chiese e sagrati note d’autore aspettando il Natale

Il clima natalizio non è tale senza adeguata colonna sonora. Specie se questa sale dagli organi o dai cori di basiliche e abbazie, e non importa se autori ed esecutori appartengono al repertorio classico, jazz, gospel o soul. Prepariamoci anche quest’anno a serate magiche nello scenario suggestivo delle chiese nostrane e dei loro sagrati, ascoltando tra le navate sinfonie legate all’avvento imminente, oppure gli assoli scenografici di volti noti al grande pubblico della musica leggera. Provincia e Comune di Milano presentano un calendario ricco di iniziative che culmineranno con il grande concerto di Natale in piazza Duomo il 20 dicembre che vedrà esibirsi il gruppo degli Incognito e il crooner Mario Biondi. Ma la festa parte già lunedì con la consueta rassegna «La Musica dei Cieli - Voci e musiche nelle religioni del mondo», promossa dalla Provincia di Milano e che prevede concerti a ingresso libero di musica leggera, etnica e sacra in numerosi luoghi sacri del nostro territorio. In cartellone artisti di fama internazionale e alcune produzioni realizzate appositamente per la rassegna, tra cui lo spettacolo di Angelo Branduardi nella suggestiva cornice dell'Abbazia di Morimondo domenica 19 dicembre, in replica a Milano lunedì 20, nella Chiesa di Santa Maria del Suffragio.
«Questo progetto oltre ad essere una preziosa occasione per apprezzare tradizioni e culture musicali spesso poco conosciute, - afferma Novo Umberto Maerna, Vicepresidente e Assessore alla cultura della Provincia di Milano - è anche un'opportunità per riscoprire le bellezze architettoniche di tante Chiese ed Abbazie del nostro territorio, testimonianze di arte e sentimento religioso edificate nel corso dei secoli». Piccola chicca da non perdere il concerto di lunedì del Canzoniere grecanico salentino all’ex chiesa parrocchiale Beata Vergine Assunta in Senaghino; un pezzo di storia della musica popolare italiana tra canti «sacri» e musiche popolari dei più suggestivi nella tradizione salentina: dalla trascinante energia della pizzica, in origine colonna sonora delle ricorrenze religiose, ai dolci canti d'amore, scanditi da danze e strumenti tradizionali. Segue il gospel dei belgi Dez Mona alla Chiesa SS.Gervaso e Protaso di Novate milanese (martedì) e, nelle prossime settimane molti altri gruppi jazz e soul che si alterneranno fino a Natale nelle chiese della provincia. L’iniziativa si affianca a quella di «Antichi Organi in Concerto» che anche quest'anno fa risuonare strumenti d'epoca usciti dalle prestigiose botteghe di artigiani storici del nostro territorio. Oggi alle 21 alla Chiesa parrocchiale di S. Ambrogio a Bubbiano, «Organo Anonimo XVIII sec.» con musiche di Bach, J. K. Kerll, Cavazzoni, F. Correa de Arauxo, Domenico Zipoli (organista Irene De Ruvo). Domani alle 17, invece, alla Chiesa parrocchiale di S. Agata, a Basiglio concerto per «Organo Ferdinando Carcano 1845» con musiche di Clarke, Pachlbel, Gabrielli, Martini e Bach (Davide Pozzi all’organo, Simone Amelli, tromba).