Le chiese trasformate in moschee La tortura è uno strumento lecito

Diritti Civili. Sono crimini capitali molti reati tra cui la libertà di espressione e di associazione, ma la pena di morte è applicabile anche per chi specula su moneta straniera, cibo, abbigliamento o sull’affitto, compreso lo svolgimento pacifico di attività politiche. Legali e praticate sono le cosiddette «punizione collettive», come le demolizioni delle case. La tortura è diffusa così come esecuzioni sommarie ed extragiudiziarie e arresti arbitrari.
Religione: La situazione delle minoranze religiose in Libia non è facile; la maggior parte delle chiese cristiane è stata chiusa dopo la rivoluzione del 1969, nonostante la Costituzione garantisca a parole la libertà di religione. Dopo l’espulsione di cattolici e maltesi la cattedrale cristiana della capitale è stata trasformata in moschea.
Donne. Una donna musulmana non può sposare un uomo non musulmano, e l’uomo può avere più di una moglie. La procedura di divorzio per una donna è un problema insormontabile: la legge prevede solo pochissime eventualità per cui l’iniziativa del divorzio può spettare alla moglie e tutte economicamente proibitive.