Chieste condanne per ex consiglieri del Pdl in Comune

Chiesta la condanna rispettivamente a due anni e mezzo e a otto mesi di reclusione per gli ex consiglieri comunali del Popolo della libertà Stefano Di Martino e Guido Manca, coinvolti il primo con l’accusa di truffa aggravata e il secondo per abuso d’ufficio nel processo sul contributo da oltre 477mila euro versato nel 2005 dal Comune alla onlus Alkeos per favorire l’integrazione della comunità cinese. La richiesta è stata formulata dal pubblico ministero Grazia Pradella ai giudici della quarta sezione penale presieduti da Elisabetta Canevini.
Il pubblico ministero ha chiesto inoltre di condannare a un anno e otto mesi di carcere per truffa il presidente di Alkeos, Emanuela Troisi, e a otto mesi per abuso d’ufficio Gabriella Romagnoli, in qualità di direttore del settore sicurezza. Ieri davanti al collegio si sono tenute anche le arringhe difensive, con le richieste di assoluzione per gli imputati. La sentenza è attesa per il 16 febbraio, ma in caso di condanna, i prossimi gradi di giudizio sono a rischio prescrizione. Che, per i reati contestati, dovrebbe cadere intorno ai primi mesi del 2013.