Chiesto giudizio per il balordo

Rinvio a giudizio per rapina e scippo. È la richiesta avanzata dal pm Fabio Napoleone per Lorenzo Giustiniani, 23 anni, rimasto ustionato durante una rapina al benzinaio di via Rombon. Il 19 maggio il giovane, con l’amico, Giuseppe Russo, armati di pistola scacciacani, avevano minacciato Zaccaria C., benzinaio di 63 anni. Durante l'aggressione i due vennero inzuppati con la benzina: un colpo sparato da Giustiniano aveva scatenato un rogo nel quale, i banditi, rimasero gravemente ustionati, tanto che Russo morì qualche giorno dopo. Prima della rapina i due avevano anche scippato una donna.