Chiesto il processo per il maestro di Quarto Oggiaro

Il pm di Milano Marco Ghezzi ha chiuso le indagini e chiesto il rinvio a giudizio nei confronti del maestro di scuola elementare di 42 anni arrestato a gennaio scorso con le accuse di maltrattamenti e molestie sessuali nei confronti di sette bambini e due bambine della scuola elementare milanese in cui ha insegnato da settembre a dicembre dell’anno scorso. Per gli inquirenti il maestro avrebbe approfittato dell’assenza dell’insegnante di sostegno per costringere i bambini a giochi sessuali. Oltre alle molestie vere e proprie, secondo l’accusa usava metodi educativi molto particolari: «Vieni qua che ti do il Viagra» avrebbe detto ad alcuni bambini, porgendo loro quelle che secondo lui erano solo caramelle. Il giudizio è stato chiesto anche per il preside dell’istituto, indagato per omessa denuncia e concorso per omissione negli stessi reati contestati all’insegnante. Secondo gli inquirenti, avrebbe aspettato più di un mese prima di denunciare quanto accaduto nella scuola elementare, nonostante fosse stato avvisato da alcuni genitori. «Chiese loro di formalizzare per iscritto i loro sospetti, che fino ad allora erano stati espressi in forma dubitativa e generica - spiega il suo legale -. Quando il quadro divenne più consistente fu lui stesso a denunciare».