Il Chievo vede l’Europa Il Messina la serie B

da Verona

Profumi diversi al Bentegodi. Il Chievo sente l'Europa, Il Messino la serie B. I siciliani perdono ancora, la cura Ventura non funziona. Quando le cose vanno male la sfortuna ti è sempre amica. Il Messina lo sa bene. Nella prima rete del Chievo Storari ci mette una pezza alla deviazione sottomisura di Semioli innescato da Pellissier, ma il corpo di Innocenti fa scivolare il pallone nella porta degli ospiti. E pensare che pochi minuti prima era stato Di Napoli ad avere la grande opportunità. Il Messina ci metteva l'anima soprattuto nella ripresa quando Paparesta espelleva Mandelli. Un colpo di testa di Donati, un altro di Innocenti e infine una conclusione di Parisi le opportunità per il Messina. Il Chievo stringeva i denti e la vivacità di Obinna, appena entrato, dava lo scossone finale. Il nigeriano saltava Rezaei inguardabile e l'iraniano lo stendeva. Rigore che Obinna calciava alla perfezione.