Chirac annuncia il nuovo governo di Villepin

Tutto come previsto: Sarkozy sarà il ministro degli Interni

da Parigi

L'Eliseo ha annunciato la formazione del nuovo governo di Dominique de Villepin. Confermate le previsioni della vigilia nei ministeri chiave: Michele Alliot-Marie conserva il ministero della Difesa, Nicolas Sarkozy è stato nominato agli Interni. Al presidente dell'Ump è andata anche la Gestione del Territorio. A Philippe Douste-Blazy è stato affidato il Quai d'Orsay mentre Thierry Breton è stato confermato al ministero dell'Economia e delle Finanze.
Restano al governo anche Jean-Louis Borloo (confermato al Lavoro), Dominique Perben (che passa dalla Giustizia ai Trasporti) e il liberale Gilles de Robien (dai Trasporti all'Istruzione). Alla Sanità è nominato Xavier Bertrand (al posto di Douste Blazy; alla Giustizia Pascal Clement. Catherine Colonna, ex portavoce dell'Eliseo, diventa ministro delegato agli Affari europei.
Nicolas Sarkozy, il leader conservatore che il presidente Jacques Chirac più teme, torna al governo nel posto importantissimo di ministro degli Interni e numero due del governo Villepin: e non abbandona il posto di presidente del partito Ump. La permanenza alla dirigenza dell'Ump dimostra la debolezza del presidente Jacques Chirac in seguito alla bocciatura che le urne hanno inflitto alla Costituzione europea domenica, in un referendum da lui fortemente voluto. Chirac infatti aveva obbligato già nel luglio scorso il «giovane leone» Sarkozy a scegliere: o restare al governo, o lasciare la poltrona ministeriale.