Chirac finisce in tribunale

Parigi. L’ex presidente francese Jacques Chirac è apparso ieri per la prima volta davanti a un tribunale nell’ambito dell’inchiesta sui finanziamenti illeciti del suo partito. Finita l’immunità presidenziale, Chirac è stato sentito come «testimone assistito», nel senso che potrebbe diventare oggetto di un’«investigazione formale»in caso di nuove prove. E’ la prima volta, nella storia della Repubblica, che un presidente sia interrogato dai magistrati. Secondo il suo avvocato, le spiegazioni fornite da Chirac «sono state complete e trasparenti». Al centro dell’inchiesta gli stipendi dei sostenitori del partito di Chirac, il Raggruppamento per la Repubblica. I salari sarebbero stati pagati da aziende private o dallo stesso Comune di Parigi, violando la legge elettorale.