La chitarra gitana di Biréli Lagrène

Stasera sul palco dell’Arena Civica per il «MJF» (ore 21.30), uno dei maggiori esponenti della grande tradizione chitarristica gitana: Biréli Lagrène. Nato in Alsazia, si impose all'attenzione della scena musicale internazionale a soli 13 anni, ed i critici dell'epoca lo indicarono come l'erede di Django Reinhardt, uno dei grandi maestri della chitarra, inventore negli anni '30 della musica manouche, sintesi tra la musica tradizionale zingara e il jazz. Emerso nei primi anni '80, nel 1986 stringe un sodalizio artistico musicale con il grande e compianto Jaco Pastorius, con il quale forma un trio dalle robuste venature jazz-rock e fusion.