Chiude Altavista, è stato il primo motore di ricerca veloce del web

Chiuderà definitivamente l'8 luglio prossimo Altavista, il primo motore di ricerca veloce della rete. Venne realizzato nei laboratori di Digital Equipment, Dec, pioneristica azienda nel campo dell'informatica, ovviamente a Palo Alto in California. Il motore di ricerca venne aperto al pubblico nel 1995 e in brevissimo tempo raggiunse i 25 milioni di utenti superando i concorrenti, che all'epoca erano Excite e Lycos. Poi le aziende di pc entrarono in crisi. Dec, che produceva grandi pc venne ceduta a Compaq che per un po' credette nel motore di ricerca trasformandolo in portale. Purtroppo però non ha mai capito quale minera d'oro aveva tra le mani.

E quando, era il 1996, Yahoo si affacciò sul mercato, Altavista non seppe far meglio che diventare il suo fornitore esclusivo di ricerche. In seguito venne sostituito dal più veloce Google mentre Compaq nel contempo venne ceduta ad Hewlett Packard. Per Altavista fu un momento di oblio ma alla fine del 2002 ci fu un rilancio con la nascita del primo traduttore automatico nelle principali lingue europee, accessibile a tutti. Ossia Babel Fish, primo ad offrire traduzioni in tempo reale di pagine web. Fu anche il primo motore di ricerca di immagini e anche il primo di ricerca multilingue. Ma l'ascesa di Google, che ora è la maggior società per valore di capitalizzazione con 243 miliardi di dollari, fermò questi tentativi di recupero di market share.

Così nel 2003 Altavista venne venduta, per soli 140 milioni di dollari ad Overture (un altro motore di ricerca) che in seguito passò per 1,63 miliardi nelle mani di Yahoo!. A quel punto il database e parte delle tecnologie di ricerca di Altavista confluirono in Yahoo! Search. E nel 2010 Yahoo! ha proceduto alla progressiva integrazione dei propri servizi di ricerca trasformando Altavista in una semplice interfaccia alternativa per l'accesso al motore di ricerca di Yahoo!. Ma ora il l'ad di Yahoo!, Marissa Mayer, ha deciso di chiudere il servizio insieme ad altri 11 caduti in disuso. E con Altavista se ne va anche un pezzo di storia del web.

Commenti

cgf

Mar, 09/07/2013 - 17:52

Con Altavista quando cercavi trovavi, non avevi pagine di *menta* da sfogliare e centinaia di annunci che cercano di venderti qualcosa come con google e, sopratutto, bing.

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 16/07/2013 - 15:48

E' vero, cgf. Che meraviglia la prima volta che l'ho usato. Non riuscivo a capacitarmi del fatto che si poteva trovare qualsiasi cosa solo digitando la parola.