«Chiudiamo tutti i campi nomadi»

«Svuotiamo Milano dagli irregolari». Richiesta firmata dall’assessore alla Sicurezza Guido Manca. Che, fa sapere, è «la volontà dei milanesi, di quelli che vogliono una svolta forte e chiara». Sgombero dei campi fuorilegge che, domani, sarà presentato ufficialmente al prefetto Bruno Ferrante: «Basta con rinvii e distinguo, non possiamo più sopportare la presenza di duemilaseicento rom abusivi accampati nella nostra Milano». Ultimatum reclamato con forza, dopo il silenzio della Provincia di Milano: «Che avrebbe dovuto presentare un elenco di aree spalmate sul Milanese dove ospitare i rom. Ma l’amministrazione guidata da Filippo Penati è rimasta in silenzio, non ha dato una risposta né al Comune di Milano né al prefetto. Risultato? Tempo scaduto, Palazzo Marino non può più sopportare la presenza di cinquemila nomadi». Certezza simile a quella che spinge il Sunia, sindacato inquilini, a chiedere «di cacciare i delinquenti dalle case popolari» perché «la situazione è diventata esplosiva».