Chiusa l’offerta Nasce un colosso per vino e alcolici

Da oggi Pernod Ricard è il numero due al mondo per vino e alcolici, dietro Diageo, il numero uno nel mondo al di fuori degli Stati Uniti.
Con l’acquisto di Domecq Allied attraverso un’opa amichevole da 10,7 miliardi che si conclude oggi, il gruppo francese porterà il suo fatturato da 3,5 a 5,8 miliardi, meno della metà di Diageo che nel 2004 ha realizzato ricavi per 13 miliardi.
Il nuovo gruppo, guidato da Patrick Ricard, avrà in scuderia 20 delle 100 principali marche, tra cui i whisky scozzesi Ballantyne, Chivas Regal e irlandese Jameson, il gin Beefeater, la vodka Stolychnaia e il cognac Martell, oltre alle prestigiose marche di champagne Mumm e Perrier-Jouet.
Solo 30 anni fa il gruppo francese Richard era una piccola società familiare, poi è arrivata la fusione con l’altro re del pastis francese Pernod. Secondo gli analisti nei prossimi mesi ci potrebbe essere un ulteriore consolidamento del settore, oggi molto spezzettato, con i primi 4 players che controllano il 25% del mercato.