Chiuse le indagini sul pedofilo veronese

È stato notificato dalla Procura, l’avviso di chiusura delle indagini a carico di Giorgio Sampec, 56 anni, residente a Verona, arrestato nel settembre scorso nell'ambito di un'indagine per turismo sessuale e per diffusione di materiale pedopornografico. Gli episodi di cui Sampec è accusato sarebbero avvenuti tra la Thailandia e la Cambogia ai danni di ragazzini e ragazzine di età compresa tra i 7 e i 15 anni. L'uomo era stato catturato all'aeroporto di Malpensa mentre era in procinto di imbarcarsi per la Thailandia. Per due mesi all’anno, infatti, lavorava come custode in un campeggio sul lago di Garda ma il resto dell’anno lo passava tra Thailandia e Cambogia. Ad attenderlo all’aeroporto aveva trovato un ispettore della polizia postale che, per circa due anni, agendo sotto copertura, era entrato in confidenza con l’indagato, che gli raccontava le proprie tristi «prodezze» con dovizia di particolari.