Chiuso il campo estivo neonazi per bambini

La polizia tedesca ha fatto irruzione in
un campo estivo a Rostock (Germania)
organizzato da un gruppo neonazista. Trentanove, tra adolescenti
e bambini, sono stati rimandati alle
loro famiglie

Rostock - La polizia tedesca ha fatto irruzione in un campo estivo nei pressi di Rostock, nel nord della Germania, organizzato da un gruppo neonazista. Trentanove, tra adolescenti e bambini, che frequentavano il centro sono stati rimandati alle loro famiglie. La polizia ha rinvenuto abbondante materiale di propaganda neonazista, precisa il quotidiano tedesco Tagesspiegel.

In un’intervista pubblicata oggi sul giornale, il capo della polizia tedesca Joerg Ziercke, ha confermato che è in corso un cambio di strategia nel movimento neonazista tedesco e che i gruppi neonazi adottano tattiche sempre più violente: "Le aggressioni contro gruppi di sinistra e contro i poliziotti evidenziano un cambio di strategia", ha affermato Ziercke.

"Vedo un nuovo genere, soprattutto dopo i disordini del primo maggio ad Amburgo". Ziercke ha aggiunto che è aumentato anche il numero degli incendi dolosi appiccati dagli estremisti di destra: 15 quelli registrati nei primi cinque mesi del 2008, cinque volte di più dello stesso periodo dello scorso anno.