Chiuso internet point: vi si consumava ecstasy

Apparentemente un internet point, in realtà una bisca, ma soprattutto un ritrovo per cinesi dediti all’assunzione di ecstasy. Gli agenti dell’Esquilino hanno arrestato il titolare di un locale di via Lanza, un cinese di 30 anni, mentre un connazionale di 40 anni è stato deferito all’autorità giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio. Già un mese fa il locale, al civico 73, era stato chiuso, e il titolare denunciato, per gioco d’azzardo. Nel sottoscala i poliziotti trovarono un gruppo di persone che giocano a dadi con forti scommesse.