Chivu dà solidità Pizarro pennella Taddei scorrazza

6 DONI. Una sola parata, plastica, sul tiro di Corona. Poi fa da spettatore alla goleada dei compagni di squadra. In pratica un pomeriggio di tutto riposo.
6 CASSETTI. Parte dal suo piede l’azione del gol di Perrotta, impegna Pantanelli con un tiro dal limite. Svolge il suo compito senza affanni particolari.
6,5 FERRARI. Corre pochissimi rischi anche perché gli attaccanti catanesi non ricevono un pallone giocabile. Lui si disimpegna nell’ordinaria amministrazione senza problemi.
6,5 CHIVU. Riceve una manata da Mascara e il rosso all’avversario dà una svolta importante. Il romeno garantisce la consueta solidità al reparto, pure impegnato pochissimo.
7,5 PANUCCI. Ha il merito di sbloccare la partita con molto mestiere, poi sigla la sua prima doppietta in giallorosso. E dire che venerdì rischiava di non essere nemmeno in campo.
7 PIZARRO. Pennella il pallone sulla testa di Panucci in occasione del primo gol, regala qualità e quantità. Ma il duello a centrocampo non esiste e il cileno si concede anche giocate spettacolari.
7 DE ROSSI. Non deve sforzarsi più di tanto contro avversari modesti. Considerando il suo alto minutaggio in questa stagione (è il romanista che ha giocato di più) Spalletti decide di farlo rifiatare (dal 6’ ST AQUILANI 6,5. Un’occasione da gol e tanti palloni giocati, uno dei quali il lancio che manda in rete Montella).
7 TADDEI. Ottimo il velo per il connazionale Mancini nell’azione del secondo gol, bravo come i compagni di squadra a sfruttare i tanti spazi concessi.
7,5 PERROTTA. Da applausi l’azione del suo primo gol, ma è la sua giornata e sigla anche la prima doppietta della carriera (dal 5’ ST MONTELLA 6,5. Si divora un gol clamoroso, poi si fa perdonare segnandone un altro in contropiede. Gli ampi spazi concessi dagli avversari favoriscono anche lui).
7 MANCINI. Giocate brasiliane, una bella rete con tanto di dribbling su un difensore, altre buone azioni nella retroguardia di burro del Catania (dal 30’ ST VUCINIC SV. Quando entra, la partita è finita da tempo).
7 TOTTI. Le solite invenzioni, anzi qualcosa di più. Partite come quelle di ieri sono una manna per il capitano. E la ciliegina del gol al volo (bellissimo per esecuzione) che rende il successo da record.
All. SPALLETTI 7. Roma perfetta anche per la pochezza del Catania. E quando i giallorossi hanno ampi spazi, c’è poco da fare per gli avversari.