Chivu di sale su Konko Suazo, una palla un gol

INTER
7 ORLANDONI. Occhi aperti, decisivo in almeno tre parate.
7 MAICON. Devastante quando apre il turbo: straripante per potenza e prepotenza. Anche tecnica.
6,5 CORDOBA. Piccole
sofferenze difensive. Gran topolino d’area: altrui.
6 CHIVU. Gestisce il ruolo del regista difensivo in modo
spigliato. Resta di sale sul gol di Konko.
5,5 MAXWELL. Si propone senza dar nell’occhio. Fa scoprire qualche pecca di Rubinho. Preoccupante solo in difesa.
6 FIGO. Volonteroso, senza scintillio nel suo giocare.
6,5 CAMBIASSO. Meno reattivo di altre partite: ovvio, non è un robot che va a carica. Si limita all’ordinario. Eppoi sboccia per il gol.
6,5 ZANETTI. Là in mezzo ci sta come un re: guizza, corre, va al recupero con lucidità e precisione.
5 CESAR. Sta perdendo colpi, va a sprazzi.
(dal 33’st Burdisso sv.)
5,5 CRUZ. Parte e fila con la vena delle serate ispirate. Lentamente si sgonfia.
6 CRESPO. La crapa d’oro fa danni anche stavolta. Gli basta poco per mostrar gli artigli e la classe. Potrebbe devastare, chiude con errori strabilianti.
(dal 25’ st Suazo 7. Prima palla e gol: l’urlo di San Siro lo incorona.
ALL.MANCINI 6,5. La squadra ha ritrovato sostanza e scioltezza nel gioco. Meno in fase difensiva.
GENOA
6,5 RUBINHO. Ha il senso del brivido: spettacolare, reattivo anche quando sbaglia il piazzamento.
5 BEGA. Crespo lo fa dannare. A volte statuario, altre più vispo.
4,5 DE ROSA. Affonda a lungo andare, tiene testa alle devastazioni interiste finché Suazo lo demolisce.
5 LUCARELLI. Trema quando gli arriva addosso Maicon.
5 ROSSI. Soffre la marea nerazzurra. Beve quasi sempre (dall’8 st Juric 5,5. Vita dura).
6,5 KONKO. Elementare ma elegante e sostanzioso. È l’unico punto di riferimento credibile nel centrocampo genoano. Splendido nel gol.
6 MILANETTO. Se c’è da spalare, spala. Non di più.
5,5 FABIANO. Lotta e si batte per evitare troppi guai.
6 LEON. Guizzante e pasticcione. L’unico da brivido: in ogni senso.
4,5 BORRIELLO. Attaccante solo di maglia. Dall’8’ st Figueroa 6. Più sveglio di Borriello.
5 DANILO. Sembra lì per farne undici in campo.
ALL.GASPERINI 5,5. Bel gioco, ma poco incisivo. ARBITRO: TAGLIAVENTO 6. Dignitoso.