Choc I parenti di lui spezzano 15 giorni di silenzio E la sorella ammette: «Era mentalmente malato»

I famigliari di Matthias Schepp saranno in Puglia la prossima settimana e prelevare il corpo del loro congiunto per riportarlo in Svizzera. I resti dell’uomo dopo l’esame autoptico, sono a disposizione da ieri. Secondo uno specialista consultato dai famigliari nei mesi scorsi, l’uomo era «malato mentalmente». La famiglia si era rivolta a un professore zurighese specializzato in psichiatria e malattie neurologiche. «Lui ci disse che mio fratello era malato, mentalmente malato», ha spiegato sera la sorella dell’ingnere alla televisione romanda TSR.« Abbiamo la conferma che aveva uno squilibrio mentale che faceva in modo che potesse avere impulsi suicidi», ha puntualizzato.
Leggendo le sue parole e le sue frasi il professore di Zurigo ha trovato che era un uomo che aveva già la morte dentro di lui», ha spiegato la sorella. Lo specialista parla di schizofrenia.
Nella quotidianità il padre di Livia e Alessia appariva come «un uomo del tutto normale, che aveva i suoi piccoli problemi, le sue piccole manie come tutti. Ma non al punto da descriverlo come un pazzo», ha affermato. «Era incredibilmente paterno. Forse più di un padre normale, dirà qualcuno. ma la sua famiglia per lui era tutto».