Chrysler, forti attriti al vertice

Jason Vines, vice direttore generale della divisione di comunicazioni del gruppo Chrysler (uno dei tre big produttori automobilistici degli Stati Uniti), nonché tra i portavoce più importanti del colosso dell’auto, ha rassegnato le sue dimissioni. È quanto riporta il Wall Street Journal, precisando che le dimissioni sembrano confermare gli attriti in atto nel gruppo iniziati con l’arrivo dell’amministratore delegato Robert Nardelli. Nardelli ha preso le redini della società dopo l’acquisto di una quota pari all’80,1% di Chrysler da parte del colosso del private equity Cerberus Capital Management. Sembra che Vines si sia scontrato con Nardelli, prima di presentare le proprie dimissioni - che saranno effettive alla fine del mese - lo scorso venerdì.