«Ci piacerebbe lavorare con Carifirenze»

Il cda dell’Ente Cassa di risparmio di Firenze, principale azionista di Carifirenze, ha esaminato una relazione dei consulenti di Bain che hanno illustrato due ipotesi: un’aggregazione con Intesa Sanpaolo o un rafforzamento dell’alleanza con Bnp-Paribas per fare un patto di ferro con la banca francese. L’assemblea dei soci dell’Ente, riunitasi nel pomeriggio, ha poi deliberato di approfondire le ipotesi di aggregazione. Da parte sua, Intesa SanPaolo ha ribadito il proprio interesse per Carifirenze. Il direttore generale dell’istituto Pietro Modiano ha confermato: «Ci piacerebbe lavorare con loro».