Ci sarà un albero per ogni lombardo

Un albero per ogni cittadino della Lombardia. Totale: diecimila ettari di nuovi boschi da vivere. Soltanto attorno a Milano sarà realizzata una rete agro-ambientale di oltre mille ettari, creando come una cintura verde attorno alla città. Costo complessivo dell’iniziativa, 200 milioni di euro reperiti attraverso fondi regionali, contributi delle Province, fondi europei o derivanti dal Protocollo di Kyoto, oltre a cofinanziamenti privati e apporti da settori pubblici.
Il progetto «Sistemi Verdi lombardi» è stato presentato ieri al Pirellone dal governatore Roberto Formigoni insieme agli assessori all’Agricoltura Viviana Beccalossi e al Territorio Davide Boni. «Questo progetto si inquadra in un concetto nuovo di Lombardia, che non è solo la regione industriosa e operosa, capitale economica, ma anche quella capace di conciliare gli interessi per l'economia con la questione ambientale - ha detto la Beccalossi illustrando l’iniziativa -. Dimostra una politica fatta non solo di divieti ma anche di opportunità e contribuisce all'evoluzione del progetto già svolto delle dieci foreste di pianura realizzate con risorse della comunità europea. Fondi ai quali spesso non si riesce ad accedere e che invece, questa volta, siamo riusciti ad ottenere e utilizzare».
I benefici di questi sistemi verdi saranno tanti, a partire dall'assorbimento di 60mila tonnellate di anidride carbonica all'anno, aumento della biodiversità, più sicurezza contro frane e straripamento di fiumi e la nascita di percorsi riservati alle biciclette e alle passeggiate a cavallo. «Questo - ha sottolineato l'assessore Boni - darà la possibilità di fare anche opere di mitigazione ambientale lungo gli assi delle infrastrutture».