Ci sarebbe da..., ma come si fa?

Ore 18,12. Ci sarebbe da fregarsi le mani per il pareggio interno dei Gobbi (condito da un bel po’ di malasorte che lo renderebbe ancor più appetitoso. Lo renderebbe, appunto). Ma come si fa...
Ore 19,30 circa. Ci sarebbe da mangiare qualcosa, per non arrivare a mezzanotte con dentro un vuoto pneumatico. Ma come si fa...
Ore 20,10. Ci sarebbe ancora da finire un lavoretto. Ma come si fa...
Ore 21,03. Ci sarebbe da smettere di fumare. Ma come si fa...
Ore 21,20. Ci sarebbe da far gol. Anche con la mano, eventualmente...
Ore 21,43. Ci sarebbe da andare in bagno. Ma come si fa...
Ore 22,00. Ci sarebbe da finire questa rubrichetta. Ma come si fa...
Ore 22,05. Ci vorrebbero le energie per sperare. Ma come si fa...
Ore 22,06. Il bagno chiama a gran voce. Ma come si fa...
Ore 22,12. Ci sarebbe da fischiare un rigore che c’è. Ma...
Ore 22,15. Ci sarebbe da fare l’impossibile. Ma come si fa...
Ore 22,19. Ci sarebbe da fermare il tempo. Ma come si fa...
Ore 22,23. Ci sarebbe da fare i complimenti ai campioni d’Italia. Ma come si fa...