Ci vediamo a settembre 2015

Salve, sono un docente precario delle superiori.

Mi iscrissi all'Associazione sindacale Anief semplicemente per avviare una causa contro il Ministero dell'istruzione per farmi riconoscere il punteggio relativo all'anno di servizio militare prestato (il giorno dopo la mia tesi di laurea - non ho perso nella mia vita un solo giorno a bivaccare!) per lo Stato che inizialmente veniva riconosciuto (12 punti).

Tra varie carte e cartuscelle, ripetutamente richiestemi sia dal Sindacato che dall'avvocato affidatomi, passano 2 anni e mezzo. Viene fissata la prima udienza: maggio 2013. Il Giudice, senza nemmeno vedere/leggere le carte, sposta l'udienza dopo 7 mesi, ovvero ai primi giorni di dicembre (senza nemmeno dare una spigazione ufficiale!!!). Arriva il giorno dell'udienza e, UDITE UDITE, il Giudice Bianchi SPOSTA ulteriormente l'udienza, senza motivazioni, al 21 settembre 2015!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Non so se il gioco varrà la candela perché è probabile che entri di ruolo nei prossimi 2-3 anni (e le immissioni si fanno negli ultimi giorni di agosto - fatevi voi i conti...) e questo spostamento causerà la riduzione delle mie possibilità di lavorare nei prossimi anni, visti gli ulteirori tagli previsti sia dalla riforma Gelmini (ultimo anno scolastico 2014/'15 perché vada a regime), visto il rapporto ridotto pensionamenti/immissioni in ruolo e visto l'avvio della sperimentazione della riduzione a 4 anni degli studi liceali (ciò implica meno cattedre!).
CHE PAESE VERGOGNOSO!

Sono passati circa 2 anni e mezzo e il giudice del lavoro BIANCHI del Tribunale di Vicenza rinvia l'udienda di altri 2 anni: settembre 2015!!!