Ci vuole molta «Adrenalina» per essere giovani creativi

Dalla cupola una stella a sei punte formata da piccoli vetri lascia filtrare la luce in quello che era il vecchio mercato ebraico del pesce e che sarà un nuovo spazio espositivo a disposizione dei romani. L’Urbe inaugura una nuova casa per l’arte. E per il debutto si affida ai giovani protagonisti di «Adrenalina».
Da domani al 21 marzo, infatti, è in programma una rassegna che concede la ribalta alle eccellenze giovanili dell’arte. Tre settimane in cui, sotto la direzione artistica di Ferdinando Colloca, più di una cinquantina di artisti di diverse nazionalità (naturalmente con la presenza di molti italiani a fianco di creativi provenienti dall’India, dalla Svezia, dalla Croazia, dalla Germania, dalla Francia, dalla Svizzera e dall’Austria) potranno esporre le loro opere nel nuovo spazio espositivo di via San Teodoro. Ad ospitarle questo antico edificio a pianta esagonale, ricco di vetrate, negli ultimi anni utilizzato solo come autoparco comunale dei vigili.
«Adrenalina», che deve il suo nome all’idea di lanciare un messaggio positivo legato all’arte e quindi intesa come unica sostanza naturale in grado di liberare la genialità e di sprigionare energie propulsive nei giovani, spazia in tutti i campi della creatività. Largo quindi alla pittura con in mostra una ventina di tele (tra cui quelle di Alessandro Fornaciari, Alessia Armeni e Joseph Zicchinella), alla fotografia (si possono ammirare gli scatti di 17 diversi fotografi), alla scultura (sei gli artisti che espongono), ma riflettori puntati anche su arti più innovative: 6 progetti di video arte (tra cui quello di Jessica Iapino selezionato per la campagna di prevenzione all’uso di stupefacenti) e tre istallazioni con performance live.
In più al centro della sala anche un palco per ospitare la musica elettronica e gli spettacoli di danza contemporanea.
«Ho cercato - spiega il direttore artistico - di non dare prevalenza alla fotografia piuttosto che all'arte figurativa o alla pittura ma di sottolineare le diverse emozioni che i singoli lavori trasmettono». L’ingresso per il pubblico è gratuito, così come la partecipazione ai tredici eventi «on stage», con appuntamenti che mettono insieme musica elettronica e video arte, spettacoli di danza contemporanea e dei workshop su «La cultura del dj».
«Adrenalina» resterà aperta dalla domenica al giovedì dalle 10 alle 20 e il venerdì e il sabato fino a mezzanotte.