«Ciak si gira», film di quartiere

Per girare il suo film «A casa nostra», Francesca Comencini ha scelto la zona di confine tra Bovisa e Quarto Oggiaro, dove ha raccontato la storia di una giovane poliziotta innamorata di un ragazzo che la desidera e la respinge. Nella trama si incrociano e si sfiorano le vicende di persone diverse tra loro, le cui vite sono, in maniera invisibile, governate dal denaro: tantissimo, pochissimo, rubato, guadagnato, visibile, talora impalpabile. Tutto ruota attorno a due figure antagoniste: Ugo, interpretato da Luca Zingaretti e Rita, Valeria Golino. Lui è un banchiere affermato che opera in maniera illecita. Rita, capitano della Guardia di Finanza, è invece una donna forte e caparbia che viene incaricata di smascherarlo e incastrarlo. Nel 2007, un regista milanese Fabio Martina vinse il premio Opera Prima al «Festival Sport Movies&Tv 2006» al suo esordio con un lungometraggio girato a Quarto Oggiaro e interpretato dai veri abitanti del quartiere. Il film «A due calci dal paradiso. Calciatori di periferia» raccontava la storia di due diciassettenni come tanti, desiderosi di emergere nel campo di calcio.