Ciampi più ricco di Pininfarina. Cossiga si accontenta

Anche loro hanno la classifica dei redditi: sono i Paperoni a vita, i senatori anziani, gli ex presidenti o benemeriti che se la cavano piuttosto bene con il 740 così come risulta dai registri di palazzo Madama. L’ex presidente Carlo Azeglio Ciampi, con 750mila e 657 euro supera l’imprenditore Sergio Pininfarina, che si ferma a 531mila. Giulio Andreotti ha un reddito che è la metà del suo avvocato Giulia Bongiorno, ma supera comunque il mezzo milione (522.710 euro). Il più povero dei senatori a vita è Francesco Cossiga, che chiude a 134.674 euro, meno di Emilio Colombo (169.740 euro). Il Colombo della Camera, Furio, ex direttore dell’«Unità», invece, non ha proprietà: dichiara di possedere solo una Punto, ma ha un reddito che è il doppio di Dario Franceschini: 454.206 euro.