Ciampino cresce: inaugurata ieri la nuova «Vip lounge»

È stata inaugurata ieri all’aeroporto di Ciampino, nell’area dello scalo riservata all’Aviazione generale, la nuova Vip Lounge «Roma». Una sala a misura di vip, dalle dimensioni non troppo grandi (70 metri quadrati), disegnata per Aeroporti di Roma dall’architetto Antonella Luberti, con arredamenti moderni firmati da una nota ditta italiana, vivace nei colori e soprattutto dotata di ogni genere di comfort: spazio office, con collegamento a internet, angolo riunioni, tv satellitare e un bar self service. Tutto ciò che può servire, insomma, a viaggiatori per affari o semplici turisti alla ricerca di relax. Nuove anche le divise delle hostess in tailleur giacca, gonna o pantalone antracite, con profili color bordeaux su giro collo e tasche, «quale segno di differenziazione del servizio che - spiega AdR - è stato pensato per una nicchia di mercato particolare che va da personaggi del mondo dello spettacolo a quelli della politica e dell’imprenditoria sia italiana, sia straniera». Aggiunge la società di gestione dell’aeroporto: «Attraverso questa iniziativa possiamo contribuire in modo positivo all’esportazione del made in Italy in fatto di modernità». Ogni anno è di circa 10mila (trenta al giorno) la media dei voli che si registra a Ciampino, con un movimento aeromobili, tra decolli e atterraggi, pari a ventimila. Da una recente graduatoria degli aeroporti italiani per il numero dei passeggeri redatta dall’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile, che ha preso in esame il traffico registrato nel 2005, il «G.B. Pastine» è risultato tra i primi dieci scali nazionali con oltre quattro milioni di passeggeri (+66,2 per cento rispetto al 2004). Al vertice della classifica, il Leonardo da Vinci, l’altro aeroporto gestito sempre da AdR, con oltre ventotto milioni di passeggeri.\