Ciancimino jr minaccia: «Non parlo più»

Tutto secondo copione. Come è più volte accaduto anche in passato, Massimo Ciancimino adesso minaccia di interrompere la collaborazione con i magistrati, almeno con le Procure di Palermo e Caltanissetta. L’annuncio lo ha fatto lui stesso su un noto sito siciliano, Blog Sicilia, rispondendo a un post che lo incitava a continuare a parlare. «Non vedo luce in questo tunnel, sono molto stanco, sto seriamente valutando, al fine di non mettere a rischio non il mio patrimonio, come ormai il ben rodato “slogan” ma bensì il mio matrimonio. Avverto a tal proposito la necessità, viste anche le pressioni ed ulteriori minacce ricevute ultimamente, una volta terminata la deposizione in aula come teste, di interrompere quel rapporto, devo dire molto corretto e costruttivo già instaurato con la procura di Palermo e Caltanissetta». Ciancimino deve completare, lunedì prossimo a Palermo, la sua deposizione al processo Mori.