"Ciao Super Sic"Una parata di moto per l'addio a Simoncelli

Un lungo serpentone di 70 moto ha dato l'ultimo saluto a Sic. Tutti con il numero 58 sul cupolino. Una gigantografia del campione italiano, fuochi d'artificio e un applauso commosso per ricordare Marco Simoncelli

Si ritorna a correre nella moto Gp, ma il pensiero dei piloti, oltre che dei tifosi, va a Marco Simoncelli. L’intero paddock si è riunito questa mattina sul circuito Ricardo Tormo di Valencia per una dedica e un saluto collettivo al pilota italiano scomparso a Sepang (guarda la sequenza dell'incidente). I piloti delle tre categorie del motomondiale sono entrati tutti insieme in pista per portare a termine un giro del tracciato valenciano in onore di Super Sic. La sfilata è stata aperta dalla RC212V usata da Simoncelli durante la sua esperienza con il team San Carlo Honda Gresini sulla quale ha preso posto il campione del Mondo 1993 Kevin Schwantz.

Una volta giunti in prossimità del traguardo le moto si sono fermate e sono state raggiunte dall’altra parte della linea d’arrivo dalle autorità locali e dai rappresentanti delle associazioni legate alla MotoGP

Valentino Rossi ha sfilato tenendo una bandiera nera con il 58 dell'amico e collega scomparso. Sulla torre del circuito è comparsa una gigantografia con l'immagine di Simoncelli e la scritta "Ciao SuperSic". All'arrivo dei piloti sul traguardo sono partiti i fuochi d'artificio, prima che scattasse un lungo ed emozionante applauso.