Cibo e spettacoli

Chiude oggi Piccantissima 2010, festa di spettacoli e buon cibo organizzata dall’Accademia Italiana del Peperoncino (l’ormai nota onlus fondata nel 1994 nel cosentino) dal giornalista e gastronomo Enzo Monaco al Palabrughé di Rovellasca, Como. Prodotti regionali e golosità sono protagonisti di una festa a ingresso libero che ha visto sfilare avvenenti miss, ha ospitato un concerto dedicato alla band dei Nomadi e prosegue ora con il Kantafestival, sponsorizzato dal Festival di Saint-Vincent per le voci nuove. In gara fin dal primo pomeriggio circa cento partecipanti dall’ugola piccante: si cimenteranno in canzoni di musica classica, pop, rock e lirica, pronti a diventare i talenti di domani. In serata alcuni «coraggiosi» si sfideranno in una gara infuocata per avere lo scettro del più abile mangiatore di peperoncino della Regione Lombardia e partecipare al successivo campionato nazionale. Il primato da battere è detenuto da un medico di Erba che ne ha ingeriti oltre 800 grammi in mezzora, accompagnando il supplizio solo con pane e olio d’oliva.
Vero pregio della festa sono le specialità culinarie ricercate appositamente per l’occasione. Da provare il fico rosa al miele e peperoncino o il cicopik, una densa cioccolata che si serve in bicchieri fatti di wafer: da bere, leccare e infine mordere. Seguono i fusilli al sugo di capra, le penne piccanti di zio Renato o le mezze maniche allo spada ricreate da una ricetta antica fatta dalle mogli dei pescatori della costa calabra del tirreno per dare forza ai mariti di ritorno dalle notti di pesca. Vanno a ruba anche i pipi abbruscati, una sorta di patatina croccante fatta con peperoni infilati e seccati al sole. Per tutta la durata di Piccantissima il clown Simone proporrà spettacoli per i bambini. É sempre in funzione un mercatino di prodotti tipici selezionati per chi vorrà acquistare i migliori articoli della gastronomia del Belpaese. Appositi menù meno trasgressivi e rischiosi saranno a disposizione di chi non ama il gusto piccante delle feste.
Altre info su www.piccantissima.it.