Cibus e Gnam dividono Parma golosa

Un incontro in completa armonia tra due diverse espressioni artistiche, un happening celebrato da colori e da sapori che si impongono in una suggestiva cornice che respira di storia e di cultura; Parma, la capitale europea del Food, sarà ancora il palcoscenico privilegiato di Gnam, gnamfestival.eu, la rassegna che, attraverso l’ironia e lo humour, offre (con il veicolo privilegiato delle fotografie) una galleria di immagini per raccontare la «Gastronomia nell’arte moderna».
Dal 3 maggio al 3 giugno, nel suggestivo centro storico della città parmense, si potranno gustare le opere di Martin Parr che con le sue stampe fotografiche di grande formato decora gli spazi urbani con immagini di lecca lecca, di muffins sorridenti e di altri cibi golosi; senza trascurare l’australiano Carl Warner che con la sua creatività dà vita a «foodscapes», immagini a grande formato che ritraggono panorami costruiti da cetrioli, da funghi, da patate. Un omaggio anche al pubblico più piccino è riservato dall’inglese Shane Waltener che nel Giardino Ducale, avvalendosi di zucchero, caramelle, dolci e glassa, plasmerà un dolce capolavoro pronto per essere consumato da palati golosi. Sarà, invece, la firma storica della fotografia di casa nostra Mario De Biasi ad allestire, al Teatro del Parco, la mostra «Racconti d’acqua e di vita».
Senza trascurare che dal 5 all’8 maggio, a Parma, si celebrerà Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione (alla Fiera) che propone il Made in Italy al mercato internazionale offrendo, attraverso espositori di 2400 marchi nostrani, prodotti alimentari simbolo dell’eccellenza italiana. Un’opportunità imperdibile per favorire l’incontro tra le realtà italiane del settore e le più importanti catene per l’esportazione alimentare di qualità.