Tra Cicchitto e Bersani accuse da morire

Galeotta fu la frase di Pier Luigi Bersani, pronunciata mercoledì davanti ai giornalisti a margine del dibattito di Montecitorio sul testamento biologico: «Piano piano Cicchitto sta decidendo come devo morire io...», aveva detto il segretario del Pd. Il presidente dei deputati Pdl non le aveva mandate a dire: «Battuta macabra». Ieri il secondo round, con Cicchitto che nel suo intervento alla Camera ha insistito sulla necessità di legiferare sul fine vita, con una stoccata a Beppino Englaro: «Questi temi sarebbero stati lasciati alla prudenza e alla sapienza della famiglia e dei medici se non ci fosse stato chi, avendo contemporaneamente un tragico problema personale ed essendo anche un militante politico, ha innestato un meccanismo giudiziario, con richiesta di sentenze anche contraddittorie. E il Parlamento è stato chiamato a deliberare».