Via Cicerone cambia «look»

Addio ai sampietrini, arriva un fondo stradale più elastico

Via Cicerone ritorna agli antichi fasti, ma con un volto nuovo. Addio sampietrini per la pavimentazione della strada che collega Piazza Cola di Rienzo in piazza Cavour. Al loro posto un manto stradale con materiali più elastici per attutire le fastidiose vibrazioni, provocate dal continuo traffico pesante, agli edifici circostanti. Ma nelle cunette l’amministrazione locale ha deciso di conservare la pavimentazione originaria. Quattordici mesi la durata dei lavori di ristrutturazione della via, per un costo di 850mila euro. Il cantiere sarà smantellato il primo settembre alla presenza del presidente Roberto Vernarelli. Gli interventi hanno riguardato anche la ripavimentazione dei marciapiedi con lastre di basaltina e l’abbattimento delle barriere architettoniche. E per chi ama girare la città sulle due ruote, Via Cicerone ha il suo tratto di pista ciclabile che si inserisce nel più ampio circuito municipale di prossima ultimazione. Il municipio XVII, amministrato dal centro destra dal 2001, ha puntato sulla riqualificazione del territorio, con un investimento complessivo di 20 milioni di euro. Sono stati ristrutturati gli interni e gli esterni degli istituti scolastici, realizzati due centri sociali per anziani, una pista di pattinaggio e tre spazi per i bambini. Gli interventi hanno riguardato anche l’abbattimento di buona parte dei dislivelli dei marciapiedi che rendono difficili gli spostamenti quotidiani dei disabili.\